21551759_210188416184311_536825061361020771_o.jpg

 

L’artista inglese Dante Gabriel Rossetti, che raffigura Fiammetta, il senhal dell’amata di Boccaccio. 
Il senhal è un nome fittizio funzionale a proteggere l’identità dell’amata cantata dai poeti provenzali, che si utilizza anche per identificare le donne cantate dai poeti italiani.
Boccaccio ha scritto una raccolta di Rime, dove abbiamo il sonetto Sovra li fior vermigli e’ capei d’oro (1350 circa), a cui Rossetti si ispirò per dipingere questo quadro. L’artista tradusse il sonetto in questione e, approfondendo altre opere dedicate a Fiammetta, come L’elegia di Madonna Fiammetta, riuscì a catturare l’anima di questa donna misteriosa ne A Vision of Fiammetta.

«Sovra li fior vermigli e’ capei d’oro
Veder mi parve un foco alla Fiammetta,
E quel mutarsi in una nugoletta
Lucida più che mai argento od oro:
E qual candida perla in anel d’oro
Tal si sedeva in quella un’angioletta,
Volando al cielo splendida e soletta,
D’orïental zaffir vestita e d’oro.
Io m’allegrai alte cose sperando,
Dov’io dovea conoscere che a Dio
In breve era madonna per salire,
Come poi fu: ond’io qui lagrimando
Rimaso sono in doglia et in desìo
Di morte, per potere a lei salire.»

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...