Un viaggio nella storia di Cagliari

Prima di intraprendere un viaggio, è meglio conoscere la storia e le tradizioni della nostra destinazione. La Sardegna, con le sue tradizioni e le sue antiche radici storiche, richiede un piccolo approfondimento storico per essere apprezzata ancora di più. Per questo, vi consiglio di prendere un taccuino in mano e iniziare a scrivere qualche nota!

Cagliari ha una storia millenaria; sede universitaria e arcivescovile, è una città che si sviluppa intorno al centro storico di Castello, da cui in sardo prende il nome Casteddu.

In realtà, il suo nome probabilmente deriva dalla pietra calcarea dei colli su cui è stata costruita. Infatti, anticamente Cagliari era chiamata Caralis, dalla radice kar, che significa pietra calcarea.

Secondo la leggenda, Cagliari è nata per il volere della ninfa Cirene e di Aristeo, il quale porta in Sardegna la caccia e l’agricoltura.

L’isola è abitata sin dal Neolitico, e probabilmente è sempre stata un polo importante di commerci, come potrebbero testimoniare le ceramiche egee che proverebbero i contatti tra Greci e Sardi.

Prima della conquista da parte dei Romani, Cagliari fu frequentata da Fenici e Cartaginesi, per poi diventare romana nel 238 a.C.

Durante il Medioevo, la Sardegna è divisa in quattro giudicati, tra cui quello che fa capo a Cagliari. L’isola si trova a dover far fronte alle incursioni saracene, aiutata da Pisa e Genova. Da allora, le due potenze cercano di controllare la città, fino alla costruzione pisana del Castellum Castri de Kallari, nel 1216.

Nel 1297 viene istituito da Papa Bonifacio VIII il Regno di Sardegna, che durerà sino al 1861, subendo le ingerenze di Pisani, Genovesi e Aragonesi.

Nel Trecento, la dominazione Aragonese porta all’edificazione della roccaforte di Bonaria e alla municipalizzazione della città. L’insediamento spagnolo perdura fino all’inizio del Settecento; Cagliari in seguito diviene dominio austriaco e poi sabaudo.

Nel 1847, il re sabaudo Carlo Alberto riconosce la fusione dell’isola con Piemonte Savoia e Liguria. Soltanto un secolo dopo, Cagliari sarebbe diventato il capoluogo della Regione Autonoma della Sardegna che tutti conosciamo.

Pubblicato da

ᴛʀᴀᴠᴇʟ | ғᴀsʜɪᴏɴ | ʟɪғᴇsᴛʏʟᴇ | ᴀ ᴅɪᴀʀʏ ᴏғ ᴀ ᴛʀᴀᴠᴇʟᴇʀ ʙᴇᴛᴡᴇᴇɴ ᴘᴏᴇᴛʀʏ ᴀɴᴅ sᴛᴏʀɪᴇs

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...